Bilirubina » Blog Archives

Tag Archives: fototerapia

Sindrome di Crigler-Najjar, rara malattia ereditaria

Pubblicità

La Sindrome di Crigler-Najjar, patologia infantile

Sindrome-di-Crigler-Najjar,-rara-malattia-ereditaria

Sindrome-di-Crigler-Najjar,-rara-malattia-ereditaria

La Sindrome di Crigler-Najjar è una rara malattia di tipo ereditario autosomico. Essa rientra nelle patologie rare in quanto colpisce un neonato su un milione. La Sindrome di Crigler-Najjar si caratterizza per un difetto nel metabolismo della bilirubina, con conseguente iperbilirubinemia ed ittero neonatale. La patologia si manifesta già subito dopo il parto e il deficit che la riguarda può essere di tipo assoluto (Sindrome di Crigler-Najjar di tipo I) o parziale (Sindrome di Crigler-Najjar di tipo II) relativo all’enzima uridindifosfoglicuroniltransferasi (sigla UGT1A1), elemento essenziale per la coniugazione della bilirubina che si svolge nelle cellule del fegato. Praticamente l’enzima UGT1A1 permette il legame tra la bilirubina, proveniente dal circolo sanguigno con l’albumina e con l’acido glicuronico, legami che ne permettono l’espulsione assieme alla bile. Nella Sindrome di Crigler-Najjar vi è un deficit di questo enzima ed un conseguente accumulo di bilirubina. Continue reading

Published by:

La Fototerapia BiliBlanket e la cura dell’ittero neonatale

Calo dell’iperbilirubinemia con fototerapia BiliBlanket

La-Fototerapia-BiliBlanket-e-la-cura-dell'ittero-neonatale

La-Fototerapia-BiliBlanket-e-la-cura-dell’ittero-neonatale

La fototerapia BiliBlanket agendo attraverso un sistema a fibre ottiche garantisce ottimi risultati nel trattamento dell’ittero neonatale (colorazione giallastra della pelle e della sclera, cioè della zona bianca degli occhi, causata da un eccesso di bilirubina in circolo nel sangue; la bilirubina è un prodotto derivante dalla disgregazione dei globuli rossi. La sua presenza è normale, ma non deve superare determinate concentrazioni), per lo più causa di elevate concentrazioni di bilirubina nel sangue. La fototerapia BiliBlanket è un sistema di nuova generazione, che irradia la cute del neonato con 45 microwatt di luce ad alta intensità ma uniforme, al fine di ridurre rapidamente la concentrazione di bilirubina. Il dispositivo è anche conosciuto a livello medico-scientifico come Transilluminatore ed attualmente proprio il BiliBlanket uno dei più potenti al mondo. Continue reading

Pubblicità
Published by:

Ittero neonatale fototerapia

Ittero neonatale fototerapia: la sua utilità

In caso di ittero neonatale il trattamento adottato consiste nella fototerapia che consiste nell’esposizione della pelle alla luce fluorescente in questo modo si contribuisce a far trasformare la bilirubina. Grazie alle radiazioni ultraviolette si può modificare la composizione chimica della bilirubina,  in modo tale che possa essere scomposta ed in seguito eliminata attraverso l’urina e le feci rendendola meno tossica per il sistema nervoso centrale. L’ittero neonatale è una condizione molto comune e dipende dall’accumulo nel sangue di bilirubina, dal momento che il fegato assorbe la bilirubina in eccesso non è in grado di espellerla completamente, ma anzi rientra in circolo nel sangue dove raggiunge i tessuti della pelle. Per le sue complicanze l’ittero nel neonato non deve mai essere trascurato perché può causare disturbi, legati alla tossicità, allo stesso sistema nervoso centrale. Per maggiori notizie si rimanda alla lettura dell’articolo Bilirubina neonati: l’insorgenza dell’ittero fisiologico.

Pubblicità

Continue reading

Published by: