Urobilina come viene processata

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Urobilina come viene processata

La riduzione della bilirubina per intervento della flora batterica intestinale porta alla produzione di una sostanza detta urobilina, che generalmente viene eliminata con le feci anche sottoforma di stercobilina (pigmento che conferisce il caratteristico color marrone); una piccola quota di urobilina viene riassorbita dall’organismo e incanalata dal fegato per proseguire il suo ciclo ed essere così escreta nell’intestino attraverso la bile. Nei soggetti in buone condizioni di salute viene eliminata una piccola quantità di urobilina da parte del rene, in presenza di disfunzioni possono rintracciarsi delle concentrazioni superiori alla norma di questa sostanza che possono provocare anche delle alterazioni di tipo cromatico dell’urina che diventa di colore rosso mogano si parla in questo caso di urine ipercromiche. Il fegato in quanto viene direttamente coinvolto nell’eliminazione intestinale dell’urobilina in presenza di problematiche lievi oppure più severe può determinare un aumento della concentrazione della sostanza a livello urinario. I valori di urobilina possono aumentare in caso di anemie emolitiche, di gravi contusioni con ematomi, in soggetti colpiti da epatite virale acuta o cronica, epatiti tossiche, cirrosi, neoplasie; si rgistrano valori bassi valori di urobilina in caso di itteri ostruttivi completi, negli itteri congeniti da insufficienza enzimatica, nei soggetti con gravi insufficienze epatiche oppure a causa dell’assunzione prolungata di antibiotici.

Pubblicità

La produzione dell’urobilina

urobilina

urobilina

Per arrivare alla produzione dell’urobilina bisogna seguire il metabolismo completo della bilirubina, una sostanza che a sua volta deriva dalla degradazione dell’emoglobina; la bilirubina viene prodotta nella milza  in una forma insolubile per poi essere trasportata al fegato dove si congiunge con l’albumina, solo una volta giunta  a livello epatico la bilirubina acquisisce solubilità in acqua attraverso ls coniugazione con due molecole di acido glicuronico diventando idrosolubile e quindi capace di proseguire il suo iter; la bilirubina viene immessa nella bile ed incanalata nelle vie biliari, accumulata nella cistifellea e riversata a livello intestinale nel duodeno. In seguito si verifica la trasformazione della bilirubina diretta in urobilinogeno nell’ileo e nel colon ad opera della beta-glucuronidasi batterica, che la scinde ad acido glicuronico e bilirubina; quest’ultima viene processata per essere convertita in urobilinogeno, mesobilinogeno e stercobilinogeno. L’urobilinogeno viene eliminato con le feci e circa il 20% viene invece riassorbito dal sangue per essere veicolato al fegato e venir nuovamente escreto con la bile; una piccola quota dell’urobilinogeno riassorbito sfugge al filtro epatico e viene eliminata con le urine, dove viene ossidata a urobilina.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *