Steatoepatite non alcolica come si evidenzia

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Steatoepatite non alcolica come si evidenzia

La patologia epatica grassa non alcoolica si evidenzia con l’accumulo di grasso nel fegato, pur in assenza di consumo di alcolici, e si vengono a distinguere due tipi di steatosi epatica non alcolica: il fegato grasso (NAFL) e la steatoepatite non alcolica (NASH). La condizione di steatoepatite non alcolica si caratterizza per la presenza di grasso in eccesso associato ad un processo di infiammazione cronica a carico del fegato che nel tempo può provocare danni cellulari che possono talvolta evolvere verso processi cicatriziali irreversibili che sfociano nel quadro clinico della cirrosi epatica. Dal punto di vista eziologico, non sono ancora del tutto noti i meccanismi che mettono in relazione la presenza di grasso e l’infiammazione, inoltre non sono note le ragioni per cui alcuni pazienti colpiti da fegato grasso vanno incontro a complicazioni. In genere i soggetti che evidenziano steatoepatite non alcolica non presentano nella fase iniziale sintomi, mentre le manifestazioni tendono a palesarsi nelle fasi più avanzate della malattia quando sono più severi i danni a carico del fegato. Per letture di approfondimento si rimanda alla lettura di http://www.farmacoecura.it/malattie/steatoepatite-non-alcolica-nash-sintomi-diagnosi-terapia/#steps_2.

Pubblicità

Possibili complicanze

steatoepatite non alcolica

steatoepatite non alcolica

La steatoepatite ha un andamento variabile, visto che può svilupparsi nel giro di qualche anno, talvolta il processo patologico può andare incontro a remissione spontanea, in altri casi la NASH può peggiorare lentamente sfociando in fibrosi con cicatrici  che si accumulano nel fegato, come conseguenza della fibrosi può svilupparsi la cirrosi che rende il funzionamento del fegato anomalo a causa dell’ispessimento dell’organo. Non tutti i pazienti affetti dalla steatoepatite non alcolica sono destinati a soffrire di cirrosi, ma nel caso in cui si sviluppa la cirrosi, i malati evidenziano sintomi quali: ritenzione idrica, sanguinamento intestinale, deperimento muscolare, insufficienza epatica. Per quanto riguarda gli altri cas di complicazioni associati alla NASH bisogna segnalare casi di tumore al fegato e di  insufficienza epatica;  recenti studi hanno inoltre rilevato che le persone affette da steatoepatite non alcolica hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *