Bilirubina struttura tetrapirrolica e metabolismo

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Bilirubina struttura tetrapirrolica

La bilirubina si caratterizza per avere una struttura tetrapirrolica che deriva dal nucleo del bilano, questo pigmento biliare  è insolubile in acqua mentre è solubile a contatto con  cloroformio, etere, benzene. La bilirubina, prodotta dalla bile attraverso l’estrazione con cloro benzene, si forma dalla distruzione del gruppo eme che deriva dall’emoglobina presente nei globuli rossi giunti ormai verso la fine del loro ciclo di vita, inoltre il pigmento biliare si ottiene anche dai precursori dei globuli rossi nel midollo e dalle proteine del fegato. Il metabolismo della bilirubina ha inizio quindi dalla distruzione dei globuli rossi invecchiati oppure soggetti a condizioni patologiche, successivamente il pigmento biliare viene trasportato attraverso il sangue al fegato dove viene captata e coniugata con amido glucoronico ed in seguito viene espulsa nella bile. Nella seconda fase la bilirubina viene eliminata con la bile nell’intestino dove va incontro ad un processo di de coniugazione per essere poi trasformata dalla flora batterica intestinale in composti stercobilinogeni che vengono escreti con le feci, anche se una parte di essi viene riassorbita e poi riprodotta con la bile. Altre notizie su Bilirubina alta ematoma: una possibile causa.

Pubblicità

Iperbilirubinemia cause

bilirubina struttura tetrapirrolica

bilirubina struttura tetrapirrolica

Se dagli esami del sangue la bilirubinemia registra un aumento considerevole di questo pigmento biliare tanto da superare il doppio del livello rispetto al range dei valori considerati nella norma si evidenziano nel soggetto dei danni da ascrivere al processo di tossicità che causa nel soggetto diverse manifestazioni sintomatologiche quali: l’insorgenza dell’itterizia che si riscontra con la colorazione gialla delle sclere associata a quella giallognola della cute; le urine risultano alterate nel colore; il soggetto risente anche di prurito su tutto il corpo; talvolta si possono registrare anche dei danni a livello cerebrale. Nella maggior parte dei casi l’iperbilirubinemia si manifesta come diretta conseguenza dell’eccessiva emolisi dei globuli rossi oppure da una ostruzione a livello delle vie biliari. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura Esami del sangue funzionalità del fegato: valori di amilasi.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *