Bilirubina indiretta bassa quadro sintomatologico

Comment

Bilirubina indiretta
Pubblicità

Bilirubina indiretta bassa: i valori anomali

La bilirubina indiretta bassa, che si riscontra attraverso un semplice esame del sangue, si evidenzia con i valori riportati alla voce bilirubinemia, in tal caso il livello della bilirubina risulta essere inferiori ai valori considerati convenzionalmente normali: i valori anomali rispetto al range di riferimento normale si attestano in un range compreso tra 0.3 e 0.8 mg / dl. Una riduzione della bilirubina totale, da poter ascrivere alla frazione diretta oppure a quella indiretta, indica in genere una condizione patologica dovuta a: disturbi a livello epatico; un aumento delle gamma GT; disfunzioni renali oppure epatiche. Quando si verifica un calo della bilirubina indiretta, che influenza a sua volta anche i valori della bilirubina totale che si presentano in calo, di solito l’eziologia a cui si risale non evidenzia una condizione patologica grave, in quanto nella maggior parte dei casi si tratta di una situazione transitoria dovuta ad alterazioni fisiologiche o disfunzioni di tipo epatico lieve. Per maggiori notizie si rimanda alla lettura dell’articolo Bilirubina indiretta bassa cosa evidenzia.

Pubblicità

Quadro sintomatologico

bilirubina indiretta bassa

bilirubina indiretta bassa

In genere, sul referto degli esami del sangue viene riportata solo la bilirubinemia totale, che non è altro che la somma della frazione diretta e di quella indiretta, quando si registrano delle anomalie che identificano sia un aumento significativo del pigmento biliare che un suo calo allora è necessario proseguire le indagini diagnostiche, in particolare se si evidenzia un valore di bilirubina indiretta allora bisogna indagare quale delle due frazioni evidenzia delle alterazioni, in questo modo è possibile distinguere i valori emersi nella voce bilirubinemia. I soggetti in cui si riscontrano valori in calo relativi alla quota della bilirubina indiretta si possono associare anche alcuni disturbi che danno forma ad un quadro sintomatologico caratterizzato principalmente da una condizione cronica di spossatezza e stanchezza generale a cui si possono associare anche disturbi nella fase digestiva che si presenta difficoltosa e fastidiosa. Per approfondimenti si rinvia all’articolo Bilirubina totale bassa e casi di iperbilirubinemia cronica.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *