• Pubblicità
  • Pancreatoblastoma come si manifesta

    Pancreatoblastoma come si manifesta Un raro tumore pancreatico del bambino come il pancreatoblastoma è un tumore maligno che ha origine dalle cellule pimordiali della ghiandola pancreatica e che può svilupparsi in qualsiasi parte del pancreas, con localizzazione più frequente sulla testa o sul corpo, il decorso della neoplasia determina un aumento delle dimensioni con infiltrazione […]
    Continua..
  • Encefalopatia bilirubinica come si evidenzia

    Encefalopatia bilirubinica come si evidenzia I neonati possono venir colpiti da una condizione patologica come l’encefalopatia bilirubinica, nota anche come kernittero (kernitterus o kernicterus), si tratta nello specifico di una forma di ittero neonatale di natura patologica che si caratterizza per un accumulo di bilirubina nel tessuto cerebrale, a causa dell’infiltrazione di bilirubina in alcune […]
    Continua..
  • Sindrome cardio-renale come si evidenzia

    Sindrome cardio-renale come si evidenzia Da diversi studi è emersa una stretta relazione tra patologiche del cuore e del rene, in particolare è stata evidenziata un’associazione costante tra scompenso cardiaco ed insufficienza renale definendo così la sindrome cardio-renale. Questo quadro clinico viene identificato come un disordine fisiopatologico combinato di cuore e rene: la disfunzione acuta […]
    Continua..
  • Epatotossicità da farmaci

    Epatotossicità da farmaci Diverse sostanze chimiche possono causare un danno al fegato, non sono rari i casi di epatotossicità da farmaci dovuti ad una inadeguata risposta del fegato che ha un ruolo centrale nel metabolismo e nell’escrezione di sostanze chimiche estranee all’organismo. Le sostanze chimiche capaci di danneggiare il fegato sono definite epatotossine e sono […]
    Continua..
  • Epatite D come si evidenzia

    Epatite D come si evidenzia Il meccanismo di patogenesi dell’epatite D si deve all’azione combinata del virus Delta (HDV) con altri agenti infettivi, ed infatti questo virus difettivo necessita della presenza del virus B per potersi riprodurre, quindi il quadro clinico dell’epatite D si manifesta esclusivamente nei soggetti HBS o HBV positivi, ossia precedentemente colpiti […]
    Continua..
  • Deficit di alfa-1 antitripsina: quadro clinico

    Deficit di alfa-1 antitripsina: quadro clinico Dal punto di vista clinico il deficit di alfa-1 antitripsina è una malattia genetica che si manifesta con bassi livelli della proteina alfa-1 antitripsina che viene sintetizzata dal fegato per bloccare alcuni enzimi prodotti come difesa dell’organismo. Il deficit di alfa-1 antitripsina è dovuto a delle alterazioni a carico […]
    Continua..
  • Ascite disturbi epatici cronici

    Ascite disturbi epatici cronici Tra i diversi fattori eziologici che determinano lo sviluppo dell’ascite bisogna segnalare anche alcuni disturbi epatici cronici oppure acuti che provocano la concentrazione di liquido libero nella cavità peritoneale ciò determina la manifestazione di distensione addominale. Vengono segnalate come cause epatiche dell’ascite condizioni quali: una grave epatite alcolica senza cirrosi; una […]
    Continua..
  • Angioma epatico: massa non cancerosa epatica

    Angioma epatico: massa non cancerosa epatica Tra i tumori benigni, l’angioma epatico (oppure emangioma) è una massa non cancerosa che può sorgere all’interno del fegato, in particolare ha origine nelle cellule dei vasi sanguigni del fegato, colpendo con maggiore frequenza le donne rispetto agli uomini. Questo groviglio di vasi sanguigni forma una massa benigna che […]
    Continua..
  • Sindrome di Alport: le caratteristiche della malattia genetica

    Sindrome di Alport: le caratteristiche della malattia genetica A causa della manifestazioni di alterazioni nella composizione del collagene di tipo IV (costituente indispensabile delle membrane basali renali, uditive ed oculari) sorge la sindrome di Alport caratterizzata dalla progressiva perdita della funzionalità non solo renale ma anche uditiva, talvolta la condizione genetica determina nei pazienti delle […]
    Continua..